Il MVSA ricorda la scultrice Lydia Silvestri

Lydia Silvestri (Chiuro, 1929 – Milano, 2018) si è formata all’Accademia di Brera, dove è stata allieva di Marino Marini. Ha insegnato alla Bath Academy of Art in Inghilterra, a New York, Hong Kong e dal 1985 è stata docente di Scultura all’Accademia di Brera. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero, realizzando anche sculture di grandi dimensioni. Le sue opere figurano fra le massime rassegne internazionali quali la Quadriennale di Roma, la Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, la Biennale d’arte al Palazzo della Permanente di Milano e la Triennale di Milano, nonché in importanti collezioni pubbliche e private, anche internazionali.

Il MVSA ospita quattro opere di Lydia Silvestri: il dipinto Apparizione dalla Collezione Piperata, la scultura Solstizio d’Estate e due gessi con ritratti femminili (Nuccia e Claudia), deposito della Fondazione Pro Valtellina. La sua arte si caratterizza per una forte tensione sperimentale e innovativa, e nel caso di Solstizio d’estate (Premio Città di Sondrio nel 1960) la scultrice presenta al pubblico valtellinese un’opera ideata con materie classiche, pietra e bronzo, e dal tema particolare e suggestivo, sintetico, al limite della figurazione realistica che declina in un astrattismo proprio. I ritratti presentano una fisionomia riconoscibile e unica, volti caratterizzati altresì da un’espressività pacatamente sospesa: una scelta stilistica che denota il gusto dell’autrice nell’interpretazione ironica e non propriamente realistica del soggetto.

Per ulteriori approfondimenti link Sculture contemporanee al MVSA

Altre opere dell’autrice a Sondrio*: Madonna del Rosario presso la chiesa della Beata Vergine del Rosario, i pannelli a mosaico presso l’ex tipografia Bonazzi in via Pio Rajna 13 e 15, e nei Giardini Sertoli del Credito Valtellinese Ambiguità n.3, importante opera che fa parte di una serie di sculture denominate Ambiguità, realizzate dall’artista tra il 1992 e il 1998, seguito del precedente ciclo dal titolo Arianna e il Minotauro, percorso scultoreo allestito nella città di Milano.

Elisabetta Sem

Sito LYDIA SILVESTRI

*pubblicate nella guida “Sondrio contemporanea” (disponibile presso la reception del MVSA)

Nell’immagine fotografica: Solstizio d’estate,1959-60, marmo e bronzo, cm 80 x 70 x 26,5 (foto ©MVSA)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...